San Vincenzo de’ Paoli, 6 anni di attività dell'Emporio Bimbi. La Fondazione Carit dona il proprio 5xMille all'Emporio

2' di lettura 22/09/2022 - L’associazione San Vincenzo de’ Paoli di Terni, in occasione della festa liturgica di San Vincenzo, il 27 settembre, festeggia i sei anni di attività dell’Emporio Bimbi, la struttura inaugurata nel 2016 in via Pascoli a Terni, che offre accoglienza e servizi dedicati esclusivamente ai bambini.

In questi sei anni sono stati seguiti 927 bambini di 35 nazionalità diverse. Nel 2022 sono stati inseriti 147 bambini, di cui 102 provenienti dall’Ucraina. Nelle prime tre settimane di settembre 2022 sono stati aiutati 353 bambini, a molti dei quali è stato consegnato materiale scolastico, zaini e grembiuli, oltre alla consueta distribuzione di pacchi di alimentari e prodotti di igiene, culle, carrozzine, seggiolini.

Il tutto grazie ai benefattori e al sostegno della Fondazione Carit, che ha donato nei giorni scorsi al presidente della San Vincenzo Roberto Reale il 5 per mille della Fondazione.

La storia dell’Emporio Bimbi

Questa struttura, diversa dai tradizionali Empori Solidali, è un po’ il biglietto da visita della San Vincenzo ternana. Partendo dalla considerazione che la visita domiciliare è il peculiare modo di operare con le famiglie assistite e va incoraggiata e mantenuta per non perdere l’identità, altri modi di assistenza, in riferimento alle esigenze emergenti, possono essere sperimentati per raggiungere l’obiettivo di dare la giusta dignità e il giusto posto nella società ad ogni essere umano e fare un significativo passo verso l’inclusione dei bambini più svantaggiati. La carità per essere efficace deve adattarsi alle mutate esigenze dei tempi in cui si vive, inventare nuove forme, è questo l’impegno, in questo tempo di crisi sanitaria e sociale, tra i volontari dell’Emporio Bimbi.

Il progetto interessa bambini di età compresa tra 0 e 12 anni appartenenti a famiglie di diverse nazionalità. Sono persone che vivono situazioni di difficoltà economica o altre situazioni di difficoltà esistenziale, famiglie straniere non perfettamente integrate, famiglie italiane che si sentono escluse in una società che emargina chi non ha i mezzi per sostenere un alto tenore di vita.

All’Emporio Bimbi vengono offerte anche opportunità formative e di integrazione con i laboratori di musica, inglese, danza, pittura, emozioni, riciclo, l’aiuto compiti, feste e momenti di aggregazione animati dai giovani vincenziani.

Negli anni scorsi sono stati realizzati due importanti progetti: “Fratelli di culla” per neonati e le loro mamme con il comodato gratuito di carrozzine e passeggini; il progetto Unire corso di digitalizzazione per mamme e figli; “Liberi di sognare e crescere” realizzazione, ad opera prevalentemente dei bambini ucraini, di mattonelle in ceramica da appendere in città per richiamare l’importanza della pacifica convivenza.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Terni .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @vivereterni o Clicca QUI.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-09-2022 alle 12:10 sul giornale del 23 settembre 2022 - 116 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/drmP