SEI IN > VIVERE TERNI > SPETTACOLI
comunicato stampa

Acquasparta, Scoppio Secondo, the thing from inner space

2' di lettura
152

Dopo lo sperimentale tentativo di incursione dello scorso anno, il borgo medievale abbandonato di Scoppio è teatro, per la seconda volta, di una mostra-evento della durata di un giorno.

Un percorso espositivo non lineare e dalla forte multimedialità, che si inserisce orizzontalmente, con interventi site- specific, tra le affascinanti e mistiche rovine del piccolo paese fantasma. I/Le dodici artisti/e in mostra, provenienti da background molto diversi, presentano opere silenziose, gentili, frutto dell’incontro con le diverse manifestazione del luogo, che quasi come un organismo abbraccia i lavori, li assorbe e guida gli spettatori-esploratori attraverso essi. Ne risulta un’apparizione non centralizzata, a cavallo tra realtà e visione, che come un’allucinazione collettiva mette in crisi la temporalità, i confini tra le cose e il concetto stesso di abitare e navigare cognitivamente un luogo. Con il contributo speciale di: Arianna Tremolanti, Andrea Beghetto, Arianna Del Grosso e Jerico Cabrera Carandang.

SCOPPIO è una frazione disabitata del comune di Acquasparta, in provincia di Terni. I resti del paese si trovano lungo la strada regionale 418 che arrampicandosi sui Monti Martiani collega Acquasparta a Spoleto. Aggrapato ad uno sperone di roccia che domina la vallata circostante (da qui il nome, dal latino scopulus, scoglio), il minuscolo borgo viene completamente abbandonato intorno al 1950 a seguito dei danni causati da una serie di terremoti. Scarse sono le testimonianze storiche riguardo la fondazione e i primi anni dell’insediamento originale, di cui oggi è possibile ancora ammirare, oltre che ai resti di una dozzina di case, parti della cinta muraria trecentesca e la piccola chiesa di S. Pietro.

COME RAGGIUNGERE SCOPPIO:

Prendere la strada sterrata lungo la SR418 (coordinate incrocio: 42.7120670, 12.5873735), percorrerla fino ad un largo spiazzo dove sarà possibile lasciare le macchine (coordinate parcheggio: 42.7317365, 12.5911726) e proseguire a piedi gli ultimi 500 mt lungo il sentiero che porta al paese (coordinate ingresso: 42.7291151, 12.5967147). Attenzione: Usando le mappe digitali o i navigatori satellitari, NON seguire le indicazioni direttamente per Scoppio o per le ultime coordinate fornite, bensì seguire i tre passaggi in ordine; evitando così di essere erroneamente indirizzati su strade accidentate o non percorribili dalle autovetture.

CONTATTI:

Federico Arani ‭+39 366 1190769‬

Andrea Lo Giudice ‭+39 331 4248497‬‬



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2021 alle 19:00 sul giornale del 15 ottobre 2021 - 152 letture